Istituto Statale di Istruzione Superiore · Portogruaro · VE

Messe a disposizione personale docente e ATA

Si informano tutti gli interessati che a partire dal 18/09/2017 questo Istituto Superiore mette a disposizione un comodo form per l'inserimento delle cosiddette messe a disposizione (MAD) da parte dei docenti e del personale ATA che ne abbia il titolo. Contestualmente, non verranno accettate più messe a disposizione giunte in qualsivoglia altra forma. Per ulteriori dettagli sulle classi di concorso ed i titoli di accesso, sulla regolamentazione delle messe a disposizione e sulle limitazioni all'invio delle stesse, si rimanda al sito ufficiale del Ministero dell'Istruzione, www.istruzione.it. Cliccare sul bottone per accedere al form

Di seguito è pubblicato uno stralcio dell'intervento del Presidente Mattarella in occasione della Celebrazione della Festa del Lavoro (1° maggio 2017)

...

Il lavoro è dentro i grandi cambiamenti epocali. Mutano le forme, le domande, i modi di organizzare il tempo del lavoro e la vita oltre il lavoro. Nuove tecnologie, sviluppo digitale, automazione, robotica stanno producendo professionalità inedite. In qualche caso queste professionalità sono ancora da definire, altre invece sono già presenti e tuttavia scarseggiano sul mercato. Dobbiamo saper cogliere queste occasioni, entrare - come sistema-Paese - negli spazi aperti dall'economia sempre più orientata a valorizzare la conoscenza.

Non è accettabile che molti nostri giovani vengano esclusi proprio quando le loro attitudini e i loro linguaggi sono più congeniali alle nuove competenze tecniche. E' paradossale che le nuove generazioni restino ai margini mentre sarebbero in grado di giocare un ruolo decisivo per farci compiere passi avanti. Dobbiamo riuscire a migliorare la comunicazione tra mercato del lavoro e scuola, tra impresa e sistema formativo.

Qualcosa è stato fatto in questi anni e alcune esperienze stanno dando frutti. Ma su questa strada occorre procedere, anzi accelerare, alzando lo sguardo oltre il breve termine. L'industria 4.0 ha bisogno di competenze tecniche sempre più qualificate e non possiamo permetterci che il nostro mercato sia carente proprio di laureati con elevate professionalità informatiche. Più in generale, non possiamo rassegnarci a un numero così basso di laureati. Nel contempo dobbiamo fare in modo che nelle scuole superiori torni a crescere il numero dei diplomati con riconosciuta qualificazione tecnica.

Non solo l'impresa, ma la società nel suo insieme richiede lavoratori, tecnici, specialisti capaci di utilizzare le nuove tecnologie. Peraltro, automazione e sviluppo digitale si estendono in ogni ambito economico e sociale, ben oltre il settore manifatturiero. Dall'agricoltura ai servizi di cura, dalla medicina alla sicurezza, dalla logistica alle comunicazioni c'è un enorme spazio di crescita nel quale i giovani possono diventare protagonisti, e con loro i lavoratori più adulti che sapranno progredire, mettersi in discussione, acquisire e spendere nuove conoscenze.

...

Il presidente della Repubblica

Sergio Mattarella

 

Vai all'intervento completo

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più clicca sul pulsante «informativa estesa».
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando qualunque suo elemento o utilizzandone le funzionalità acconsenti all’uso dei cookie.